PRIMA della partenza
Una volta accettata la mobilità, lo studente dovrà accedere al portale Erasmus Mobility, inserire i dati richiesti e stampare la sezione Before the mobility del LA, già parzialmente precompilato.
Successivamente il Before the Mobility dovrà essere:
- Completato dopo la stampa con i soli dati mancanti
- Sottoscritto da studente, CAI e struttura estera ospitante
- Ricaricato sul portale per la verifica del CAI
Una volta approvato, lo studente potrà scaricare e compilare il Contratto che dovrà essere firmato e inviato/consegnato insieme alla lettera di accompagnamento alla Direzione Servizi per la Didattica e l’Internazionalizzazione, Lungarno Pacinotti 43/44, 56126 Pisa.
NB: Il contratto deve essere consegnato PRIMA dell’inizio della mobilità perché lo studente possa acquisire lo status di studente Erasmus e godere delle relative coperture assicurative.


All’ARRIVO presso la sede estera, lo studente dovrà scaricare dalla propria pagina personale del portale Erasmus Mobility  il modello di certificato di arrivo, che dovrà essere:
- compilato
- firmato dalla struttura ospitante
- caricato in formato pdf dallo studente nella propria pagina personale del PortaleErasmus Mobility
Entro 30 giorni dalla data di approvazione online del certificato di arrivo vengono attivate le procedure per l’emissione dell’ordinativo di pagamento della prima rata della borsa Erasmus (ossia il 70% dell’importo complessivo).


DURANTE la mobilità Erasmus
Lo studente che intenda fare cambiamenti eccezionali al piano di studio/tirocinio dovrà:
- Compilare la sezione During the mobility del LA, accedendo al portale Erasmus Mobility
- Compilarla online e stampare il documento
- Sottoscriverlo e farlo firmare dal CAI e dalla struttura estera ospitante
- Ricaricarlo in formato pdf sul Portale
- Il CAI verificherà il documento caricato e lo approverà online
Lo studente che voglia prolungare il periodo di mobilità dovrà presentare richiesta al più tardi entro un mese dalla data di fine mobilità indicata nel contratto (si veda la procedura nelle Linee Guida del bando).
NB: La borsa Erasmus verrà prolungata solo in caso di Mobilità per studio


Al TERMINE della mobilità Erasmus lo studente dovrà accedere al portale Erasmus Mobility per:
- Compilare e stampare la sezione After the Mobility del LA e far sottoscrivere alla struttura estera ospitante la parte di sua competenza (NB: la data di firma della sede ospitante non deve precedere la data di fine mobilità indicata sul contratto altrimenti sarà ricalcolato l’importo della borsa sulla nuova data di fine mobilità).
- Rivolgersi al CAI per completare e sottoscrivere il documento After the Mobility; 
- Fare l’upload del documento entro 45 giorni dalla data effettiva di fine mobilità indicata nel documento stesso (comunque non oltre il 31 ottobre). Il mancato upload entro la data di scadenza o l’upload del documento non perfezionato comporterà la completa restituzione dell’eventuale contributo già ricevuto.
L’Ateneo attiverà le procedure per l’emissione dell’ordinativo di pagamento del saldo della borsa Erasmus (30% dell’importo complessivo) entro 45 giorni dalla data di approvazione online da parte del CAI.
Al termine del periodo di mobilità gli studenti riceveranno una e-mail per la compilazione obbligatoria della Relazione finale online (Rapporto Narrativo “EU SURVEY”).
Lo studente che ha sostenuto il test OLS di valutazione linguistica inziale dovrà, inoltre, sostenere il test obbligatorio di valutazione finale per monitorare i risultati ottenuti, dopo aver ricevuto apposite e-mail dal sistema.


Libretto Europass mobility
Gli studenti che partono da neolaureati possono richiedere il libretto Europass mobility nel periodo compreso fra un mese prima e un mese dopo la data di partenza. Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Registrazione dei CFU acquisiti all’estero
L’Università di Pisa, nell’ottica del potenziamento della propria politica di internazionalizzazione, promuove fortemente la mobilità studentesca e il pieno riconoscimento delle attività svolte all’estero da parte dei propri studenti.
A questo scopo sono state predisposte le Linee guida di Ateneo sulla registrazione dei CFU acquisiti all’estero che disciplinano le modalità di registrazione dei CFU conseguiti in attività formative (studio, tirocinio e tesi) svolte da studenti iscritti all’Università di Pisa (corsi di primo, secondo e terzo ciclo) presso Istituzioni ed Enti di Paesi comunitari ed extra-comunitari, nell’ambito di Programmi comunitari, di Bandi di Ateneo, di accordi di cooperazione o di un contatto diretto tra docenti dell’Ateneo e la sede ospitante.
Le linee guida si ispirano al principio che tutte le attività formative svolte all’estero da uno studente devono essere registrate nella sua carriera.

- FAQ